Fenomenologia del Mister

7 Ago

Domenica prossima, nella mia provincialissima città, ci sarà una provincialissima manifestazione, organizzata da una provincialissima amministrazione comunale che quei provincialissimi dei miei concittadini hanno provincialissimamente eletto. Tutti seguaci del Mister. Tutti tranne me, che forse forse sono finito proprio nella fossa dei leoni. Sono così provincialissimo, quando mi ci metto!

Uno dei provincialissimi quotidiani locali parla di una polemica insorta tra alcuni commercianti e il nostro provincialissimo sindaco. Pare che quest’ultimo non voglia finanziare l’acquisto degli addobbi che gli esercenti devono appositamente comprare per acconciare le loro vetrine secondo i parametri della ricostruzione storica che si farà. Il “Palio del vecchio cavallo” genera ogni anno la tipica situazione che ti costringe ad adeguarti al rito. Altrimenti sei un perdente, un guastafeste. Un outsider. Ma certi commercianti sono più taccagni che altro, della figuraccia se ne fregano. Anzi, diventano polemici. Magari in modo sterile ma lo diventano. Ed ecco l’attrito con il primo provincialissimo cittadino. Ecco uno spunto per un articolo che non vincerà mai il Pulitzer, ma che di certo farebbe parlare di sé. Niente scoop, solo quella conflittualità che è uno dei motori del giornalismo. Così mi propongo per un pezzo sull’argomento, dico che sono intenzionato a intervistare i commercianti incazzati, a dar loro la voce. Che è una delle cose che mi piace di più di questo mestiere: far parlare chi in genere non ha i mezzi per farlo, fare da cassa di risonanza dell’opinione pubblica e degli umori collettivi.

“Solo gli ignoranti fanno polemiche su una così bella festa. Piuttosto, diamo polmone alla cosa”. Ottimo, solo che a me, intanto, i polmoni si sono proprio chiusi. Mi si è mozzato il fiato ad ascoltare simili affermazioni, a dover realizzare il servilismo di chi mi comanda. A dover capire così brutalmente che oltre a non essere libero di scegliere di cosa voglio o non voglio scrivere (cosa che sono comunque disposto ad accettare, perché già preventivata), non posso dare voce alla gente ma, al contrario, a chi decide per loro. Il Capo preferisce mettere in risalto la festa, piuttosto che parlare di ciò che non funziona in questa maledettissima, provincialissima città.

Ma in fondo non è che un’impressione. Non ho nessuna certezza del fatto che la sua scelta dipenda da una partigianeria politica, tra l’altro diversissima dalla mia. Né che si tratti di opportunismo da “business man”. Ho solo sempre più la limpida sensazione di essere un pesce fuor d’acqua. O di essere finito, come minimo, nell’acquario sbagliato.

Annunci

11 Risposte to “Fenomenologia del Mister”

  1. shockingblue giovedì, 7 agosto 2008 a 23:09 #

    ricambio volentieri la visita…
    continua!
    ciao

    Mi piace

  2. saraparmigiani venerdì, 8 agosto 2008 a 10:25 #

    Benvenuto nel vasca 😦

    Mi piace

  3. kronakus venerdì, 8 agosto 2008 a 11:55 #

    ..”nel vasca”??..

    Mi piace

  4. saraparmigiani venerdì, 8 agosto 2008 a 13:15 #

    ops…nella vasca (dell’acquario sbagliato ovviamente!)
    P.s….soffro di dislessia cronica! 😀

    Mi piace

  5. Horura venerdì, 8 agosto 2008 a 14:29 #

    Ti si sono chiusi i polmoni?! riaprili,Please!
    Anche nella vasca sbagliata devi in egual modo respirare! ;o) Anche il tuo blog mi è simpatico!
    Buona Vita!

    Mi piace

  6. kronakus venerdì, 8 agosto 2008 a 18:52 #

    Ah, scusa. Colpa mia che non ho intuito. Sai, il lavoro.. ma tu hai capito che cos’è??

    Mi piace

  7. saraparmigiani sabato, 9 agosto 2008 a 14:00 #

    Dopo 7 giorni che non stacco prima delle 21.15 dalle 9 del mattino….ho capito che di sicuro non nobilita l’uomo. 😦
    Ovvio che nell’acquario ci si debba respirare ma ho l’ardente speranza che un giorno o l’altro arriverà la giustizia divina! E magari me la gusterò nell’acquario all’ombra di una palmetta di plastica! 😛

    Mi piace

  8. kronakus sabato, 9 agosto 2008 a 14:54 #

    Ahah, ti faccio i miei migliori auguri..
    Certo che fai tante ore eh… che lavoro (??) fai?

    Mi piace

  9. saraparmigiani domenica, 10 agosto 2008 a 1:31 #

    settore dello spettacolo, ma da dietro la scrivania…quindi niente luci e lustrini, solo oneri 😦

    Mi piace

  10. ilmondodigalatea domenica, 17 agosto 2008 a 9:01 #

    Ti linko, ‘sto blog è troppo divertente.

    Mi piace

  11. kronakus domenica, 17 agosto 2008 a 14:04 #

    Grazie miss, non sei la prima a dirlo (che mi linka sì, che è divertente no), ma mi ha fatto molto piacere!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: