Non mi voglio tanto bene

15 Ott

Stamattina. Arrivo in redazione. Trovo la porta interna chiusa e suono. Arriva la segretaria. Parola d’ordine, mi chiede. Ci penso un attimo. Ferie!, le dico con fare esclamativo. Mi apre subito. Allora puoi entrare, mi dice. A sentire quella parola le ragazze della newsletter, di passaggio lì verso l’ingresso, esultano e fanno un inchino. Entro. C’è tutta un’altra aria, senza la capa e senza la cappa. Aria di vacanza che ha già riempito i nostri polmoni. La si può davvero respirare. Io sto già gonfiando la ciambella.

Parole leggere, guizzi di felicità prossima ventura. Roba di fine giugno che mi ero scordato di pubblicare sul blog.
Rileggerle a metà ottobre è masochismo puro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: