E il settimo giorno Dio s’incazzò

26 Set

Siamo in ritardo. Con questo numero siamo in netto ritardo. Non ci arrivano gli highlights dai canali, e questo se lavori in un giornale che parla di tv significa che puoi anche stare a casa a dormire come un ghiro dando la colpa al cambio di stagione. E poi il magazine cambia faccia, pelle. Forse tette. Solo che il chirurgo plastico sta ancora pensando a dove piazzare i capezzoli. Un altro modo per far tardi. Un’altra scusa per la pennichella.

In redazione si cerca comunque di non perdere tempo. Si ritoccano i timoni, si fissa il numerino che segnala le mail in arrivo come se potesse cambiarti la giornata (e in effetti un po’ è così), si organizzano interviste che finiranno su pagine che per ora hanno la stessa consistenza del Pd. E allora già si pensa ai weekend prossimi venturi, a come molto probabilmente dovremo passarli tra queste quattro mura che si stanno facendo sempre più fredde (nella Metropoli a Gas si corre talmente tanto che siamo già arrivati al primo sputo d’inverno).

Allora, cominciamo a contare. Quanti sabati prevedete di lavorare questo mese?, ho chiesto ai colleghi redattori con una punta d’ironia. La risposta, però, non mi è piaciuta per niente. Sabati? Io direi di cominciare a contare le domeniche!!

E il settimo giorno Dio s’incazzò.

Annunci

Una Risposta to “E il settimo giorno Dio s’incazzò”

  1. icittadiniprimaditutto mercoledì, 26 settembre 2012 a 22:53 #

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: