Monster tax

24 Nov

Le nonne sono quelle dei vecchi rimedi. Quelle delle minestre che curano ogni male, e che van bene pure se riscaldate. Quelle che sanno tutto perché la vita se la portano in spalla. Zainetto di rughe, bagaglio di esperienze.

Prendiamo la mia. L’Europa sprofonda nella crisi, il resto del mondo pure. Questa palla azzurrognola è piena di furbi e di lacché, di volpi e di cani. Ma per questa folle terra di Spread & Toby mia nonna ha trovato la soluzione a ogni problema. Il professor Monti è premier da un battito di ciglia, e già pensa di salvare la baracca ripristinando l’Ici, ripescandola dal cimitero delle imposte defunte come uno stregone evoca i morti dall’oltretomba. Per non parlare della tassa sul cane, pettegolezzo che spero rimanga soltanto tale. Non so Spread, ma Toby potrebbe prenderla davvero male.

Mia nonna. Mia nonna, invece. Mia nonna sì che saprebbe come fare.

Lunedì pomeriggio ero a casa sua. Su RaiUno andava in onda La vita in diretta, il programma-truffa più spudorato della tv. Perché quella è tutto tranne che vita. E meno male. Si scimmiotta il giornalismo facendo il lifting ai tormentoni giudiziari e di costume del momento, roba trita e ritrita. Scazzi sulla povera Sarah, e la povera Melania, “rea” di una morte così triste e prematura da dover morire ogni due o tre settimane, sacrificata sull’altare pietoso e impietoso dello share. Questo sensazionalismo non è per niente sensazionale, e mi lascia sensazioni che non vorrei avere. Poi all’improvviso tutto si ferma. La macchina del sangue si prende una pausa, e per qualche minuto lascia spazio a quel canotto biondo che va in giro dicendo di chiamarsi Ivana Spagna. Ed è una giostra che va, questa vita che non si ferma mai. Ma questo non significa che verso fine corsa ci si debba trasformare in delle bambole gonfiabili che fanno comparsate in tv per non sentirsi sgonfie dentro.

Tanto è bastato per suggerire a mia nonna la migliore delle soluzioni anti-crisi: una tassa per la mostruosità a carico di chi si sforma per via chirurgica pensando di rallentare le lancette dell’esistenza. Una specie di monster tax, diciamo.

Abbiamo passato il pomeriggio davanti a quel piccolo schermo. Mia nonna ha criticato qualunque persona, cosa o animale abbia avuto il coraggio di passare di fronte alle telecamere, ma senza mai osare prendere il telecomando e regalarsi un po’ di quiete decidendo di spegnere. Tutto normale. E’ pur sempre la mamma di Mister Paradosso.

Annunci

10 Risposte to “Monster tax”

  1. icittadiniprimaditutto giovedì, 24 novembre 2011 a 11:22 #

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Mi piace

  2. Tiziana giovedì, 24 novembre 2011 a 15:19 #

    Oltre ad un papà mito hai anche una nonna mito!!! Complimenti….

    Mi piace

  3. cosima giovedì, 24 novembre 2011 a 18:42 #

    Dico sempre che i nonni sono le nostre radici,(nonna mito=papà mito)
    E’ un’idea geniale,purtroppo resterà solo un’idea.

    Mi piace

  4. kronakus venerdì, 25 novembre 2011 a 0:49 #

    Il mio albero genealogico si è commosso. Prima era un cavolo di pioppo, adesso per colpa vostra è un salice piangente.

    Mi piace

    • Tiziana sabato, 26 novembre 2011 a 19:35 #

      Sììììììììììì una albero genealogico miticooo 🙂

      Mi piace

      • kronakus sabato, 26 novembre 2011 a 20:55 #

        We non siamo mica Odino e Thor (la cui nonna non so come si chiami, ma non credo nemmeno che esista..).

        Mi piace

        • Tiziana martedì, 29 novembre 2011 a 11:21 #

          E ma non dimentichiamo tua zia che quando ride tuona….:)

          Mi piace

  5. kronakus giovedì, 1 dicembre 2011 a 4:05 #

    Quello però è l’altro ramo della famiglia.. 😀

    Mi piace

    • Tiziana giovedì, 1 dicembre 2011 a 14:25 #

      Ah ok…sempre forte però…

      Mi piace

  6. kronakus giovedì, 1 dicembre 2011 a 19:39 #

    Buon sangue non mente. E’ per questo che non si accettano trasfusioni da un tale Pinocchio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: