Busta piaga

13 Gen

Fatico per la gloria. Ne sono sempre più convinto. Con la redazione mi trattengo dallo scrivere troppo per paura di fare la fine di certi colleghi, che mi raccontano di essersi fatti il mazzo ma che sono ormai in fuga dalle rispettive testate per evitare di cominciare a darne di altre. Altre testate. Contro il muro. Un muro bello duro. Un muro della Lega, insomma. E’ sempre più esodo, perché di gloria non si campa. E molti giornali sembrano aver scambiato il lavoro per volontariato. Ma noi giornalisti siamo dei tradizionalisti: abbiamo ancora bisogno di mangiare, bere e pagare un affitto (il mutuo sta uscendo dal nostro vocabolario). Della crisi siamo lo specchio. Uno specchio sempre più in frantumi di cui noi siamo soltanto una scheggia, una delle più insignificanti. Siamo la scheggia nata dalla scheggia di una schieggia della grande stagnazione globale. E in questi giorni di grande culo (nel senso di sudore, non di fortuna), mi comporto come quei bambini di tre o quattro anni che indicano qualsiasi cosa, fanno commenti retorici e pongono a chi gli capita a tiro la fatidica domanda una volta di fronte a una cosa che considerano bizzarra: perché?

Non lo so perché, e francamente non ho proprio voglia di rispondermi. E voi, nel caso doveste saperlo, per favore evitate di dirmelo. Per piacere. Ho bisogno di sognare che il mio futuro sarà migliore di questo presente, che è a sua volta il futuro tradito di un presente ormai passato. Per ora sguazzo in quello che è soltanto un sospetto, e me lo faccio bastare. Il sospetto che sto faticando per la gloria. Speriamo almeno che sia bona.

Annunci

4 Risposte to “Busta piaga”

  1. armando giovedì, 13 gennaio 2011 a 21:51 #

    Eh la stagnazione globale che viviamo oggi toglie il futuro a noi giovani, dovremmo essere il motore del paese e invece stiamo lì a guardare perchè nessuno ci considera.
    E’ come se hai un giocatore forte in squadra ma dato che giovane preferisci tenerlo in panchina perchè non vuoi richiare che fa qualche errore che ti fa perdere la partita.

    Mi piace

  2. kronakus venerdì, 14 gennaio 2011 a 1:13 #

    caro armando, evitiamo metafore sul pallone per favore. se ripenso all’ultimo fantacalcio divento irascibile: la gazzetta non ha riconosciuto i due assist a cassano e per colpa loro non ho vinto la scorsa giornata.

    p.s.: e pensa come siamo messi, io e miei amici. siamo dispari, ma pur di avere un numero di pari di squadre ci siamo inventati una “squadra fantasma”, malignamente ispirata alla (ex) verginità di un nostro amico che c’ha dato buca la sera dell’asta, ma che intanto con la sua asta ha cominciato a segnare gol su gol. tsz, i giovani d’oggi.

    Mi piace

  3. semalutia venerdì, 14 gennaio 2011 a 9:08 #

    Ecco, volevo postare qualcosa visto che mi trovo nel mondo del lavoro da quasi 9 anni….poi ho letto le ultime tue righe e non voglio farti cadere le leopardiane illusioni. Comunque, se parti in maniera negativa, odierai il tuo lavoro e tutto quello che c’è intorno, se parti in maniera positiva quantomeno non ti sarai rovinato il fegato e cercherai di trovare il buono che c’è (perchè c’è te lo garantisco).
    Bacio,
    Sema

    Mi piace

    • kronakus venerdì, 14 gennaio 2011 a 14:14 #

      ma io parto in maniera positiva. è l’arrivo che mi lascia qualche perplessità!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: