Happy-bird day

28 Lug

Ho bisogno di farmi una dose. Ho pensieri su pensieri. Siamo quasi a fine luglio e non so ancora per dove partirò a settembre. A questo punto non sono nemmeno sicuro di partire. Sto telefonando ogni mattina alla scuola di giornalismo per avere notizie sul mio prossimo stage. Il massimo che riesco a ottenere è sapere che al bidello la vita procede liscia. Almeno a lui. Ieri erano ancora in ferie entrambi i segretari. Oggi uno dei due è tornato, ma era in riunione con i “senatori” dell’istituto per fare il bando di concorso per il prossimo biennio (meglio tardi che mai).

Ho in ballo due opzioni, ma per una delle due ho l’ultimatum che mi scade a fine settimana. Morale della favola: se aspetto la risposta dal giornale a cui ho dato la priorità, rischio di perdere il treno per la mia seconda scelta. E addio sogni di gloria, poi non saprei più che pesci pigliare. Le mie speranze volerebbero via lontano e senza guardarsi indietro, come un uccello felice (evitiamo facili battute, per favore). Nel giorno del mio “compleanno”, ho molto di che preoccuparmi. Ho bisogno di farmi una dose. Mia madre scalda l’acqua, io preparo la bustina. Cinque minuti e il mio tè verde sarà bello e pronto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: