Perbacco! (2)

30 Giu

E’ successo di nuovo. La lontananza uccide e ravviva, dipende da come la vedi. E’ la solita storia del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Checché ne dica la Ferrarelle, che è troppo effervescente naturale per vedere la realtà con occhio obiettivo. Ma c’è una certezza che va oltre le bollicine. Siamo umani, solo umani, siamo fatti così. Ed esplorando il corpo umano arriviamo a capire che sotto sotto siamo fatti di carne. Ma anche sopra sopra, eh. Per questo la lontananza uccide e ravviva anche il desiderio. Il rischio è quello di perdere la testa, o la vista, perché l’occhio obiettivo l’abbiamo perso a forza di bere bolle di sorgente.

Domenica sono stato al mercato. Sì, I hate shopping, ma ieri mi ci sono dedicato. E’ che pure il mio cervello è mezzo pieno e mezzo vuoto, perciò talvolta scazza e mi fa fare cose come il peggiore degli schizofrenici. C’erano borse, scarpe, cianfrusaglie. E ancora borse, scarpe, cianfrusaglie. E poi vestiti, vestiti, vestiti. A un certo punto ho guardato avanti. Ho puntato il retro di un bel paio di jeans da donna. Ma soprattutto ho puntato il contenuto del retro di un bel paio di jeans da donna. “Che bel culo!”, ho pensato. Perbacco: era un manichino. Devo assolutamente tornare a casa dalla mia ragazza, prima che la lontanza uccida (e non ravvivi) pure i miei ormoni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: