Una lettera per cambiare

9 Feb

Siamo alla fase due. Forse. Noi della scuola cerchiamo un riscatto. Per noi, per i docenti e per la scuola stessa. Che è considerata tra le migliori in Italia, ma che quest’anno è caduta giù in picchiata. Toccando, probabilmente, i minimi storici in quanto a qualità.

Abbiamo scritto una lettera aperta. Aperta a noi, una sorta di documento open source elaborato a sessanta mani. O quasi. Io, per esempio, non ho partecipato al botta e risposta via mail che ha portato alla stesura del testo finale. Ma non me ne preoccupo. Ero troppo preso dalla mia tristezza, dovuta alla scomparsa della mia gatta, per pensare a una stupida lettera. Che potrebbe, sì, dare una svolta ai due mesi di scuola che mi restano, oltre che alla mia stessa formazione. Ma non importa. La vita e la morte stanno sopra ogni cosa.
E poi il documento è deciso, incisivo, preciso. Lo condivido, mi va bene così. Contiene richieste dettagliate, elenca qualche pregio e una marea di difetti da correggere subito. Offre proposte mirate per migliorare la nostra scuola e per riportarla agli antichi splendori.
Si salva solo il giornale di carta. La tv va bene, ma occorrono tempi di lavoro più ristretti o si rischia la catalessi. La radio è allo sbando, siamo passati dai radiogiornali agli speciali, e per più di metà del tempo si cazzeggia su Facebook. Il lavoro che sta dietro gli articoli online è male organizzato. E l’agenzia, aggiungerei io, è quasi una farsa.

C’è un malcontento così grande che si taglia a fette. Con questa lettera cerchiamo di dare un senso al prossimo bimestre. Vogliamo prendere il meglio da questa scuola. La stessa scuola che ascolta di buon grado le nostre richieste, sì, ma che non manca di puntare il dito contro di noi. Che siamo sempre meno motivati, sempre più abbandonati e passivi sul lavoro. Un motivo ci sarà, dico io. Anche se, è vero, ogni cambiamento non può che partire da noi stessi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: